Parodontologia

Parodontologia

La parodontologia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della terapia delle patologie che colpiscono i tessuti che sostengono il dente: gengiva, osso e legamento parodontale.

La malattia parodontale  se trascurata può portare alla perdita dei
denti.

I problemi parodontali, non sempre sono accompagnati da segni evidenti; questo potrebbe determinare una diagnosi tardiva della malattia.

Questa patologia si presenta frequentemente in coloro che non osservano una buona igiene orale, ma può essere indotta anche da una predisposizione genetica alla malattia; inoltre fumo, fluttuazioni ormonali, farmaci ed alcune malattie sistemiche possono favorirne la comparsa.

Leggi tutto “Parodontologia”

Ortodonzia

Ortodonzia

L’ortodonzia è quella branca dell’odontoiatria che si occupa delle malocclusioni.

In base all’età e alle problematiche del paziente è possibile scegliere il tipo di trattamento da utilizzare.

Quando manca osso

Osso

Implantologia in due sedute (con o senza ricostruzione ossea)

In alcuni casi il chirurgo può scegliere di sommergere l’impianto sotto la gengiva, suturando la stessa sopra la testa dell’impianto (two stage).

Questa tecnica, che fino a qualche anno fa era l’unica applicata, è stata ormai ampiamente superata e un chirurgo esperto la utilizza Leggi tutto “Quando manca osso”

Otturazioni in resina composita

Le otturazioni in resina composita, chiamate anche ricostruzioni dirette, sono tra le terapie più diffuse in campo odontoiatrico.

Le resine composite, formate da resine sintetiche (acrilati) e da particelle riempitive (quarzo, vetro e ceramiche) hanno
raggiunto altissimi livelli di resistenza e di adesività, tanto da essere ormai usate anche per i denti posteriori, dove la masticazione produce un’usura molto maggiore rispetto alle zone anteriori, quando la ricostruzione prevista non è troppo estesa.

Prima della polimerizzazione i compositi sono plastici, facilmente lavorabili; dopo il posizionamento sul dente vengono induriti grazie ad una lampada polimerizzante che li porta ad avere caratteristiche simili a quelle dei denti.

Leggi tutto “Otturazioni in resina composita”

Frenulectomia

Presso il nostro studio si effettuano anche interventi di frenulectomia.

Il frenulo linguale corto può causare disturbi durante la crescita del bambino: difficoltà nel pronunciare i suoni in cui la punta della lingua deve andare in alto, come T, L, R…, difficoltà nelle deglutizione ed essere causa di deficit occlusali importanti.

Il frenulo linguale è un filamento di tessuto che ancora lalingua al pavimento orale.

Alcuni bambini nascono con il frenulo linguale corto: questa alterata condizione anatomica può presentarsi Leggi tutto “Frenulectomia”

Tartaro

Tartaro

COS’È IL TARTARO E COME SI FORMA?

La placca dentale è un aggregato di germi, residui alimentari e sali minerali che aderisce alla superficie dentale.

Si presenta come una patina opalescente diversa da persona a persona in base al contenuto enzimatico della saliva.

La placca dentale anche se eliminata si riforma in poche ore e se non viene rimossa attraverso le manovre di igiene orale, si assocerà ai Leggi tutto “Tartaro”

La Sigillatura Dei Solchi

La sigillatura dei solchi è una procedura raccomandata per prevenire la formazione di carie.

I solchi e le fessure dei molari permanenti, a causa della loro conformazione rappresentano luogo ideale per la proliferazione dei batteri.
In quella zona infatti c’è poca autodetersione fisiologica e anche lo spazzolamento a volte risulta difficile.

La sigillatura è una procedura molto semplice, economica, non dolorosa e per la quale non serve anestesia.

Leggi tutto “La Sigillatura Dei Solchi”

Prima visita

primavisita

Quando effettuare la prima visita.

Per prima cosa bisogna distinguere le due figure odontoiatriche che si occupano della salute orale del bambino: il pedodonzista e l’ortodonzista.

La prima figura, il pedodonzista, è il dentista che si occupa dei bambini e che quindi diagnostica le carie dei pazienti più piccoli, le cura, valuta l’igiene orale del bambino e la corretta eruzione dei denti decidui e permanenti.

Questa figura è rappresentata solitamente dal dentista generico che si occupa anche della pedodonzia (scienza che si occupa dell’odontoiatria dei bambini).

La prima visita dal pedodonzista può avvenire Leggi tutto “Prima visita”

Dentizione decidua

Dentizione decidua

Al momento della nascita generalmente il bambino non ha denti, tranne alcune rare eccezioni. Successivamente si presentano due differenti dentizioni: una dentizione decidua (o denti da latte) e una permanente (o definitiva).

I denti decidui (o da latte) sono quei denti che compaiono per primi e che
sono destinati a cadere e ad essere sostituiti da quelli definitivi.
La dentizione decidua è costituita da 20 denti, 10 per l’arcata inferiore e 10 per l’arcata superiore. Sono disposti in numero di 5 per ogni emiarcata (metà arcata).

Ogni cinquina quindi è formata da un incisivo centrale, uno laterale, un canino, primo e secondo molare. L’eruzione dei denti decidui avviene tra i 6 mesi e mezzo e i 2 anni e mezzo. Leggi tutto “Dentizione decidua”

La tasca parodontale

consiste in un aumento di profondità del solco gengivale.

Il solco gengivale, che si trova tra dente e gengiva, normalmente misura due o tre millimetri al massimo.

Tasca

 

 

 

La diagnosi del problema viene effettuata per mezzo di un sondaggio parodontale utilizzando una speciale sonda millimetrata che si inserisce tra dente e solco gengivale.

La causa principale che determina la tasca parodontale è l’accumulo  di placca batterica che, se non viene rimossa, provoca la distruzione dell’ epitelio sulculare, il quale, per Leggi tutto “La tasca parodontale”