Fluoroprofilassi

Fluoroprofilassi.

fluoroprofilassiE’ stato dimostrato che il fluoro previene l’insorgenza della carie. Il fluoro può agire in due differenti modalità: attraverso l’ingestione di fluoro (cioè l’assunzione sistemica) o applicato direttamente sul dente (cioè applicazione topica). (fluoroprofilassi)

L’applicazione sistemica ha valore se viene effettuata durante lo sviluppo dei denti in quanto il fluoro va a fissarsi alla struttura dei denti rendendoli più resistenti.

Una volta sviluppati i denti permanenti il fluoro sistemico non ha più alcun valore (perché ormai si è formata la struttura).

L’assunzione sistemica di fluoro avviene attraverso l’acqua e attraverso cibi come il pesce, il riso o gli spinaci o bevande come il thè.

Importantissimo valore ha l’applicazione topica attraverso l’utilizzo di dentifrici contenenti il fluoro o sedute dal dentista di fluoroprofilassi.

Le sedute di fluoroprofilassi consistono nell’applicazione di questa sostanza con specifiche mascherine riempite di un gel al fluoro.

Vanno effettuate ogni 3-6 mesi quando si effettua anche il controllo dell’igiene e delle carie.

L’assunzione di fluoro in gravidanza è stato dimostrato non avere alcun beneficio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *