La masticazione monolaterale

La masticazione monolaterale
La masticazione è un’azione cosciente, tuttavia una parte di essa è condizionata da meccanismi involontari controllati dal sistema nervoso autonomo.
La masticazione ideale dovrebbe essere bilaterale alternata; ognuno di noi, normalmente, ha una parte masticatoria preferenziale che dovrebbe però essere prevalente ma non usata in modo esclusivo.

La masticazione monolaterale  infatti, oltre a causare squilibri dei muscoli masticatori, può generare contratture sui muscoli del collo che a loro volta coinvolgeranno quelli delle spalle, della colonna, del bacino, sino a modificare l’intera postura.
Il masticare da un solo lato, se protratto nel tempo, può inoltre produrre alterazioni della simmetria del viso.
I muscoli della parte masticatoria preferita sono infatti sottoposti ad un carico funzionale eccessivo: pertanto si svilupperanno maggiormente rispetto alla parte  controlaterale.
Avvalendoci di una similitudine usata da Pedro Planas potremmo paragonare l’azione masticatoria alla deambulazione: la masticazione monolaterale è comparabile ad una camminata claudicante!
Una volta verificata l’esistenza di una masticazione monolaterale è fondamentale escludere problemi nel cavo orale che inducano a masticare da un solo lato: edentulia, carie o altre patologie che potrebbero risvegliare dolore in fase masticatoria.
Una volta risolti eventuali problemi, non resta che cercare di prestare attenzione e cercare di coinvolgere entrambe le zone per masticare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *