Levigature

Levigature

La levigatura radicolare chiamata anche scaling è una procedura usata dal parodontologo o dall’igienista per levigare le radici dei denti.
La levigatura è un approfondimento della normale detartrasi; viene consigliata ai pazienti che oltre  ad una infiammazione gengivale, presentano tartaro sottogengivale.

Rimuovere il tartaro in profondità, adeso alle radici dei denti, è lo scopo di questa manovra; si effettua con degli scalers o curettes che vanno scelti in base alla zona da raggiungere o con speciali punte per l’ablatore ad ultrasuoni.
Dopo la levigatura la radice del dente sarà liscia, in questo modo sarà più difficile l’adesione batterica, l’accumulo di placca e tartaro e si favorirà invece una nuova adesione del tessuto gengivale.
Il risultato sarà una riduzione delle tasche parodontali ed la scomparsa dell’infiammazione gengivale.
Normalmente l’igienista precede le sedute di levigatura con una o più sedute di pulizia professionale per rimuovere il tartaro visibile e favorire la riduzione del sanguinamento gengivale (in presenza di tartaro le gengive sanguinano facilmente).
L’intervento di levigatura a volte può essere supportato da una cura antibiotica; sarà il parodontologo a valutarne la necessità in base alla gravità dei problemi parodontali e alla presenza di eventuali malattie sistemiche del paziente.
Quasi sempre le sedute di levigatura necessitano di anestesia per rendere indolore la manovra; per questo motivo e poiché la manovra richiede molta scrupolosità l’igienista e/o il parodontologo normalmente lavorano ogni volta su un gruppo di denti a settore.

Hai una domanda?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *