Ortodonzia chirurgica

Ortodonzia chirurgica

    

Questo tipo di ortodonzia, meglio chiamata ortognatica è quella branca dell’ortodonzia/chirurgia che corregge le deformità o anomalie scheletriche: eccessiva o ridotta crescita della mandibola, iposviluppo mascellare, mento sfuggente, deviazioni importanti, e tutte quelle alterazioni dell’occlusione che non possono essere corrette solo con il trattamento ortodontico.

Ortognatico significa “mascelle dritte”, questi trattamenti si basano sul riposizionamento chirurgico delle mascelle (e con esse i denti ) nella giusta sede.

Ovviamente la terapia può essere effettuata solo su adulti o su adolescenti che abbiano finito la crescita.

Questo tipo di trattamento prevede una fase di ortodonzista tradizionale fissa preparatoria che dura normalmente 6-12 mesi.

Successivamente si passa alla fase chirurgica, dove un chirurgo maxillo-facciale posizionerà le arcate nella giusta sede; questo periodo richiederà 1-2 mesi circa tra intervento e guarigione.

A seguire il paziente tornerà dall’ortodonzista per rifinire il trattamento con gli ultimi ritocchi.

In molti casi, oltre ad anomalie dei mascellari, sono presenti altri difetti facciali: naso, zigomi, mento…) in questo caso è possibile associare l’intervento sui mascellari ad un intervento di chirurgia estetica.

Questo tipo di trattamento prevede una serie di studi preparatori e spesso è possibile previsualizzare la riuscita finale grazie a nuovi software

Hai una domanda?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *