Toronto bridge

Toronto bridge

La toronto bridge è una riabilitazione completa di un’arcata dentale indicata nei pazienti edentuli o con denti molto compromessi la cui prognosi non può essere altro che l’estrazione.

Questo trattamento prevede il posizionamento di 4-6 impianti a cui ad integrazione avvenuta andrà avvitato un lavoro fisso.

TorontoUna delle caratteristiche positive della toronto bridge è che il posizionamento degli impianti non deve necessariamente rispettare esattamente la posizione dei denti da sostituire ( come in un lavoro tradizionale fisso) ma il chirurgo deciderà dove posizionarli in base alla quantità e qualità dell’osso disponibile.

La toronto bridge può essere a carico immediato o differito.

Nel primo caso si procede con il posizionamento degli impianti (anche contestualmente alle eventuali estrazioni) e grazie ad uno studio ed ad una serie di impronte precedenti si posizionerà l’arcata fissa provvisoria in giornata.

Nel secondo caso dopo le eventuali estrazioni e il posizionamento degli impianti verrà posizionata temporaneamente una protesi rimovibile in attesa del tempo biologico necessario alla osteointegrazione degli impianti.

Sarà il chirurgo a decidere quale soluzione adottare in base alla quantità e alla qualità dell’osso di ogni singolo caso.

A integrazione avvenuta (3-6 mesi) è possibile programmare il lavoro definitivo.

Questo lasso di tempo è necessario anche alle mucose ed all’alveolo per guarire completamente.

La Toronto bridge classica è dotata di una flangia in resina rosa che simula la gengiva.

Questa flangia non crea problemi estetici in quanto solitamente è oltre la linea del sorriso; prevede però un’accurata igiene domiciliare per evitare che al di sotto si possa accumulare placca batterica.

Il lavoro definitivo sarà costituito da una struttura portante in metallo o in ceramica sulla quale verrano posizionati e modellati i denti che potranno essere in resina o ceramica.

A fine lavoro il paziente avrà un lavoro fisso a tutti gli effetti con la possibilità però da parte del medico di rimuoverlo x effettuare controlli, sedute di igiene o per intervenire in caso di eventuali disturbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *