Traumi dentali

✅Un trauma dentale è un evento piuttosto frequente durante l’infanzia: si stima infatti che un bimbo su quattro abbia subito un trauma ai denti!

Ovviamente questi traumi possono causare danni d’entità diversa: nei casi più fortunati si tratta di eventi minimi che possono provocare piccoli ematomi al labbro, alla guancia o al massimo alla gengiva senza avere ripercussioni dentali.

Traumi più gravi invece possono produrre lesioni ai tessuti duri del dente e causare piccole scheggiature. Infine, nei casi estremi, si può giungere anche all’avulsione completa del dente!

❓COSA FARE IN CASO DI TRAUMA?

➡️Innanzitutto un controllo dal dentista di fiducia che valuterà l’entità del danno e deciderà di conseguenza come intervenire.

➡️In caso di piccole scheggiature, se il dente interessato è già un dente permanete, è possibile una ricostruzione diretta in resina; in caso il danno interessi un dente deciduo invece solitamente non si interviene in nessun modo ma si attende la permuta fisiologica.

➡️In caso la frattura sia più estesa ed arrivi a coinvolgere la polpa si renderà necessaria una devitalizzazione prima di procedere alla ricostruzione estetica del dente.

➡️In caso il trauma causi l’intrusione del dente, normalmente si attende l’estrusione spontanea; se questo non dovesse accadere, il medico valuterà a distanza di tempo se intervenire con 

un riposizionamento ortodontico.

➡️Nell’evenienza di avulsione completa è consigliato immergere il dente in acqua fisiologica, nel latte o nella saliva e intervenire tempestivamente! In questi casi infatti si riprova a reimpiantare il dente in sede  bloccandolo per qualche settimana ai denti adiacenti.

✅Anche i traumi più banali necessitano comunque di controlli regolari per valutare che la vitalità del dente non abbia subito alterazioni.

Traumi dentali

 

2 risposte a “Traumi dentali”

    1. Buongiorno Alessandro, a volte sono necessari anni per evidenziare danni dovuti ad un trauma!
      Le uniche cose che potrà fare per valutare se il dente è andato in necrosi sono un test di vitalità ed una radiografia mirata.
      Faccia presente la cosa al suo dentista in occasione dei controlli periodici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *