Perche la logopedista?

disfoniaLa logopedia è una disciplina che abbraccia molti campi (apprendimento, correzione dei fonemi, igiene vocale…). 

Il percorso logopedico da noi proposto però, in questa fase della crescita, è un trattamento finalizzato alla rieducazione della lingua e dei muscoli della bocca (miofunzionale).

La deglutizione è un atto fisiologico che avviene circa 2500 volte al giorno durante il quale la lingua esercita contro ossa e denti una forza di circa 1,5 kg e vengono messi in funzione 56 muscoli!

Se il bambino deglutisce correttamente, la lingua modellerà il palato nella sua forma anatomica fisiologica. Al contrario, se la lingua lavora male, eserciterà migliaia di volte al giorno una forza nel punto sbagliato, creando nel tempo malformazioni, malocclusioni dentali e squilibri posturali.                                                                                                                                  I risultati ottenuti con qualsiasi apparecchio ortodontico saranno destinati al fallimento se lingua e labbra non vengono rieducati, perché i movimenti scorretti storceranno nuovamente i denti.

Implantologia

ImpiantoL’implantologia orale è quella branca dell’odontoiatria che si occupa di sostituire i denti mancanti con altrettante radici artificiali, che, una volta integrate nell’osso, serviranno a sostenere denti singoli, gruppi di denti o fungere da supporto per una protesi completa fissa; in alcuni casi gli impianti possono anche essere utilizzati come supporto e ancoraggio per protesi removibili.
Le innovazioni tecnologiche applicate alla chirurgia odontoiatrica e all’implantologia permettono di ottenere risultati sorprendenti, sicuri e affidabili nel tempo; oltre il 97% di successo.
Solitamente gli impianti hanno la forma di una vite e sono in titanio, unmateriale ad alta biocompatibità.
Gli impianti, posizionati con un intervento chirurgico semplice e indolore, diventeranno un corpo unico con l’osso grazie ad un processo definito “osteointegrazione”.
I tempi necessari all’osteintegrazione  ( 4-6 mesi ) variano in base al tipo di intervento effettuato, alla situazione anatomica del paziente e ad altri fattori che il chirurgo dovrà considerare prima dell’intervento; ad esempio la quantità e la qualità dell’osso presente.
Superata la maggiore età, non esistono limiti di tempo per l’implantologia.
Gli interventi di implantologia prevedono il supporto di una terapia antibiotica che continuerà anche nei giorni successivi all’intervento.

TORNA

Levigature

La levigatura radicolare chiamata anche root planing è una procedura usata dal parodontologo o dall’igienista per levigare le radici dei denti.
La levigatura è un approfondimento della normale detartrasi; viene consigliata ai pazienti che oltre  ad una infiammazione gengivale, presentano tartaro sottogengivale.
Rimuovere il tartaro in profondità, adeso alle radici dei denti, è lo scopo di questa manovra; si effettua con degli scalers o curettes che vanno scelti in base alla zona da raggiungere o con speciali punte per l’ablatore ad ultrasuoni.
Dopo la levigatura la radice del dente sarà liscia, in questo modo sarà più difficile l’adesione batterica, l’accumulo di placca e tartaro e si favorirà invece una nuova adesione del tessuto gengivale.
Il risultato sarà una riduzione delle tasche parodontali ed la scomparsa dell’infiammazione gengivale.

Leggi tutto “Levigature”

Estrazioni denti del giudizio inclusi

Nel nostro studio l’estrazione dei denti del giudizio inclusi rientra negli interventi di routine.
Se i denti del giudizio non hanno spazio sufficiente per crescere correttamente è sicuramente indicato toglierli.
Sarebbe comunque meglio
eliminare i germi (tra i 14 e i 16 anni ) dal momento che è possibile prevedere l’eruzione corretta.
I denti del giudizio inferiori sono i denti più ostici da rimuovere, frequentemente restano intrappolati completamente o parzialmente all’interno dell’osso. Leggi tutto “Estrazioni denti del giudizio inclusi”

Prima visita

primavisita

Quando effettuare la prima visita.

Per prima cosa bisogna distinguere le due figure odontoiatriche che si occupano della salute orale del bambino: il pedodonzista e l’ortodonzista.

La prima figura, il pedodonzista, è il dentista che si occupa dei bambini e che quindi diagnostica le carie dei pazienti più piccoli, le cura, valuta l’igiene orale del bambino e la corretta eruzione dei denti decidui e permanenti.

Questa figura è rappresentata solitamente dal dentista generico che si occupa anche della pedodonzia (scienza che si occupa dell’odontoiatria dei bambini).

La prima visita dal pedodonzista può avvenire Leggi tutto “Prima visita”

La tasca parodontale

consiste in un aumento di profondità del solco gengivale.

Il solco gengivale, che si trova tra dente e gengiva, normalmente misura due o tre millimetri al massimo.

Tasca

 

 

 

La diagnosi del problema viene effettuata per mezzo di un sondaggio parodontale utilizzando una speciale sonda millimetrata che si inserisce tra dente e solco gengivale.

La causa principale che determina la tasca parodontale è l’accumulo  di placca batterica che, se non viene rimossa, provoca la distruzione dell’ epitelio sulculare, il quale, per Leggi tutto “La tasca parodontale”

Denti del giudizio

Denti del giudizio

Dente del giudizioD: Il mio dentista ha detto che stanno crescendo i denti del giudizio. E’ così necessario che li tolga? Io non ho male, ma lui mi ha detto di eliminarli comunque.

R: Se i denti del giudizio non hanno lo spazio sufficiente per crescere correttamente, è  sicuramente indicato toglierli.

Sarebbe comunque meglio eliminare i germi dei giudizi prima della loro eruzione (tra i 14 e i 16 anni), dal momento che è prevedibile la possibilità che erompano correttamente o meno.

Prima di intervenire
comunque è “obbligatoria” una TAC per controllare il rapporto delle radici dei molari del giudizio con il nervo alveolare inferiore; la moderna Leggi tutto “Denti del giudizio”

Toronto Bridge

toronto

Toronto BridgeD: Ho sentito parlare di Toronto Bridge, ma vorrei sapere se è davvero così efficace e immediato il risultato…

R: La Toronto Bridge è una soluzione con un ottimo rapporto costi-benefici.

 

E’ indicata nei pazienti totalmente edentuli o con denti molto
compromessi.

Soprattutto per questi ultimi la Toronto Bridge a carico immediato rappresenta la soluzione ottimale, in quanto permette loro di avere subito un provvisorio fisso su impianti: non si rimane quindi mai senza denti.

In un secondo tempo, una volta guarite le Leggi tutto “Toronto Bridge”

Apparecchio ortodontico

Apparecchio ortodontico

Domanda del paziente:
Ammetto di essere anche io molto ignorante sull’argomento, ma mio figlia non si lava mai i denti e si rifiuta di mettere l’apparecchio ortodontico, io non so più cosa fare anche perché non so come convincerla.

Mi potrebbe brevemente informare su quali sono irischi che corre con questo comportamento?

Agenesia

Agenesia

Se un dente non cresce
Può accadere che uno o più denti non si sviluppi nel bambino.

Questa patologia, chiamata agenesia, può interessare uno o più denti, sia permanenti che decidui.

I denti più frequentemente interessati sono i denti del giudizio (situazione solo positiva, perché si evita la loro estrazione successivamente), i secondi premolari inferiori e gli incisivi laterali superiori.

In questi casi si valuterà il singolo caso, preservando attentamente il dente deciduo, nel caso vi sia un’agenesia del corrispondente permanente,
oppure attraverso terapia ortodontica spostando i denti residui.

In altri casi a crescita avvenuta si valuterà la possibilità di riabilitazioni con protesi fissa o con impianti.

Leggi tutto “Agenesia”